RENZO M., FATTORIA DI BASCIANO, PRODUZIONE, VENDITA, VINO, CHIANTI RUFINA, ITALIA, TOSCANA, FIRENZE, VALDISIEVE, VALDARNO, MUGELLO, ITALY, TUSCANY, FLORENCE, RUFINA, SIEVEONLINE NETWORK

Home Page

 


Siamo abbastanza piccoli da
curare ogni dettaglio,
ma sufficientemente grandi
per avere ampie vedute.
Renzo Masi

CATALOGO PRODUZIONI

   NOVITA' ed eventi

Indice Notizie  

      NOVITA'

                     REPORT VENDEMMIA 2016

<<<



Dopo un inverno abbastanza caldo il germogliamento e’ avvenuto abbastanza in anticipo ma fortunatamente non si sono verificati fenomeni di gelate primaverili. La primavera e’ stata fresca e piovosa e questo ha costretto ad effettuare numerosi trattamenti per evitare l’insorgere della peronospora.



Comunque le piogge non hanno disturbato la fioritura e l’allegagione e’ stata abbastanza abbondante. La vera estate e’ arrivata solo a fine Giugno inizio Luglio quando le temperature si sono innalzate e sono cominciati i primi periodi prolungati senza precipitazioni.



Tuttavia non si sono mai raggiunte livelli termici critici per la pianta che fra l’altro ha potuto usufruire delle abbondanti riserve idriche accumulate durante il periodo invernale primaverile. L’agosto e quasi tutto il settembre sono stati molto soleggiati e ventilati ma senza mai raggiungere temperature critiche.



La pianta e’ quindi stata durante tutto il periodo della maturazione in uno stato di leggerissimo stress idrico, che senza alterare il processo di maturazione gli ha pero’ permesso di raggiungere picchi qualitativi particolarmente elevati.



A settembre l’inizio delle notti fresche e quindi della notevole escursione termica fra giorno e notte hanno permesso alle uve di sviluppare al meglio il potenziale aromatico ed alle acidita’ di mantenersi a livelli non troppo bassi. La vendemmia svoltasi senza interruzioni o disturbi dovuti alla pioggia ha permesso di raccogliere un uva in perfetto stato sanitario e con un livello di maturazione ottimale.



Fra l’altro il periodo di siccita’ agosto settemberino ha anche aumentato il rapporto fra bucce e succo nell’acino permettendo cosi’ di avere livelli di concentrazione dei mosti particolarmente elevati. In poche parole la 2016 e’ un’annata che ha tutte le premesse per essere una delle migliori degli ultimi anni.